Nonsolomamma

sembra il futuro

mister i vive e lavora a londra da circa ventidue anni. ogni lunedì prende un aereo. poi torna. per fortuna torna sempre. tuttavia elastigirl e gli hobbit quell’aereo non lo prendono mai. forse perché mister i lassù ha una stanza in affitto e non può ospitarli, forse perché viaggiare in tanti è impegnativo, forse perché a londra c’è janet, la sua moglie inglese amante della birra e delle patatine gusto aglio&aceto.
invece, rompendo gli indugi e le resistenze, venerdì scorso elastigirl, sneddu e lo hobbit di mezzo sono partiti e hanno raggiunto mister i nel suo territorio. il grande invece è rimasto a milano perché avrebbe perso ben due giorni di scuola e, ahilui, non se lo può permettere.
questi i fatti salienti di queste 55 ore londinesi:
– mister i ha un ufficio, con una scrivania, degli scaffali, una lavagna e una finestra da cui si intravede il canale. quindi probabilmente ha un lavoro vero. sulla lavagna erano scritte incomprensibili formule matematiche. quindi ha un lavoro vero ma di nessuna utilità pratica.
– a covent garden, lo hobbit di mezzo si è fermato a guardare lo spettacolo di un artista di strada. poi ha ripetuto tutte le battute, ridendo per la seconda volta come un pazzo, confermando che, in seconda media, l’umorismo è materia molto, molto, molto grezza.
– in albergo, sempre il medio, ha dichiarato che, se non fosse italiano, vorrebbe essere inglese. “però inglese con il bidet”.
– limehouse è una zona splendida e poco battuta in cui c’è anche un fantastico ristorante-pub sul canale con una vista commovente.
– i cieli di londra meritano il viaggio.
– sneddu ha voluto andare allo zoo. dovevano passarci una mattinata ma ci sono rimasti per tutto l’orario di apertura, dalle 10 alle 18. alla fine, mentre tutti erano stremati dopo avere incontrato svariate centinaia di specie animali, lui, guardando la mappa ormai consunta, ha dichiarato: ” ecco, non abbiamo visto niente”.
– “londra sembra il futuro” ha detto sneddu, guardando l’orizzonte lungo il tamigi.
– quando, domenica pomeriggio, elastigirl e gli hobbit sono partiti lasciandolo, elastigirl ha chiesto a mister i se fosse triste perché, al suo posto, lei sarebbe stata devastata. “triste? e perché? mò vado alla coop inglese, mi compro le cose mie da mangiare, poi torno a casa e ceno guardandomi una serie tv. da solo. ce bellèzz'”
– a volte non si viaggia, perché il tempo è poco e la stanchezza molta. eppure, ogni tanto, 55 ore somigliano a un sogno lunghissimo, esotico e magnifico.

22 risposte a "sembra il futuro"

  1. Bello trovarsi tutti insieme, una festa riuscita per la mamma.
    Guardando su Google Maps dove fosse Limehouse ho visto in evidenza un palazzo con un ristorante italiano dal nome incredibile. Mi vergogno a trascriverlo, che i nostri compaesani siano spesso truzzi è noto, ma scriverlo sulle insegne del ristorante è il massimo della vergogna.
    Ah già, dimenticavo che si è eletto Salvini.

  2. Nel finale hai descritto meravigliosamente le mie appena trascorse 53 ore a Milano! Rapita di fronte all’Annunciata di Antonello da Messina a Palazzo reale, stupita dalla bravura della guida a Casa Manzoni, incantata dai vicoletti artistici dei Navigli e persa nella metro tra tante penne nere. Sono tornata al lavoro ricaricata e piena di tanta meraviglia 🙂

      1. È una bellissima città, in cui-pensa un po’ – non ero mai stata fino a 3 anni fa! E da allora è stato colpo di fulmine e devo farci una capatina all’anno 😄 Sei fortunata a viverci!

    1. Proprio vero che quello che abbiamo a due passi non lo consideriamo mai. Forse proprio perché è vicino e ci di può andare in qualsiasi momento non ci si va mai

  3. Ho seguito il vostro viaggio su Instagram…che bellezza! Visitero’ Londra con mia figlia e sono preoccupatissima; non abbiamo una guida come Mister I e nemmeno le vostre capacità linguistiche, ma spero di trovare anche io tanta bellezza! Grazie!

  4. Elasti giuro che nel weekend ti ho pensata e mi sono chiesta quando sareste venuti a Londra a trovare Mr I. Ti seguo da anni, da quando ancora il pensiero di diventare mamma era solo un leggero solletico in fondo al cuore. Vivo a Londra dal 2013, sabato ero anche io a Covent Garden con mio marito e le due bimbe, la grande (4 anni) adora gli spettacoli di strada e quando può vi prende parte. Please please please, scrivimi se ti va quando venite la prossima volta…oppure se dovessi essere in città a presentare il tuo libro o per qualche evento. I tuoi racconti sono meravigliosi e ormai considero te, gli hobbit e Mr I come “di famiglia”.

  5. elasti, ma che cosa vuoi dirci col il titolo?
    OT mio marito è partito dicembre 2017 dicendo “max 6 mesi sono a casa”, attualmente torna ogni 3 settimane si derma però un po’. estate + Natale + Pasqua andiamo noi su, facciamo colazione e cena insieme, a volte andiamo da lui al lavoro e pranziamo insieme, passiamo insieme il tempo libero. ogni tanto penso che il nostro futuro potrebbe essere lì, vorrei che fosse comunque nella stessa città/casa 🙂

  6. Abito a Londra da 9 anni ormai, e ho seguito con interesse le tue storie su Instagram questo weekend. Mi fa piacere che siate stati bene e abbiate avuto fortuna con il meteo! vi è andata di lusso.
    Sono contenta che mister I vi abbia portati a limehouse, è un quartiere del tutto ignorato dai turisti, in realtà quella zona è molto molto carina. E anche il regents canal è molto ignorato, sopratutto la parte ad est dove siete stati voi, ma merita tanto. Al prossimo giro andate al museo delle docklands, è molto interessante!

  7. bentornata, volevo dirti che le hummus chips puoi trovarle nella nota catena di supermercati bio, almeno io a Roma le trovo sempre…

  8. Io vorrei avere la forza e la pazienza che hai tu ad aver cresciuta spesso da sola 3 figli..ma non capisco come riuscirci. Io lavoro tanto come freelance, ho una bimba piccola e il compagno che viaggia per lavoro (al massimo una volta al mese per 1-2settimane + qualche weekend per i tornei di sport) pochissimi aiuti solo ogni tanto..e già così mi sembra di non farcela e continuo a litigare con il mio compagno cercando di farlo viaggiare di meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.