Nonsolomamma

a tutta birra

il primo maggio elastigirl è salita a casa di eritreo cazzulati, il vicino del piano di sopra, incarnazione all’omonimo vecchietto delle vignette di enzo lunari.
lui l’aveva chiamata in soccorso dopo una lite con la moglie che, sotto le mentite spoglie di un’algida signora svaporata, nasconde l’animo indomito e feroce di una guerriera.
“eritrea mi tratta male e io non ce la faccio più”.
lei che se ne stava lì, con l’aria mansueta, sulla sua sedia a rotelle, aggiustandosi la vestaglia di seta.
“perché tratta male suo marito, signora cazzulati?”
“…”
“eritrea, non mi risponde?”
lei, accigliata, ha sospirato. “io gli ordino delle cose e lui non ubbidisce”
“capisco…”
“e allora per forza mi devo arrabbiare”.
in questa sua nuova, irresistibile, veste di consulente di coppia, elastigirl si è seduta in mezzo a loro. “forse ogni tanto dovreste avere degli spazi di autonomia l’una dall’altro. fa bene a tutti quelli che vivono insieme… eritreo, perché non va a farsi una piccola passeggiata ogni tanto. prende un po’ d’aria e si rilassa”.
“ci ho già pensato. stamattina. ho preso la macchina e mi sono sfogato”
“in che senso?”
“mi sono fatto il vialone quattro volte, avanti e indré. a tutta birra”
“è andato veloce?”
“eh… abbastanza…”
“eritreo. non è prudente…”
“modestia a parte, nonostante i miei 88 anni anni, sono ancora un pilota eccezionale. me lo dico da solo”
“ha ragione”, ha convenuto la moglie.
“non ne dubito. ma deve stare attento!”
“tanto non c’era nessuno in giro. solo io. a tutta birra”.

è iniziata la fase due. nell’elasti-vita non cambierà granché perché, se si può, è meglio tener duro ancora un po’. in compenso erittreo si è portato avanti.

5 risposte a "a tutta birra"

  1. “Io gli ordino e lui non ubbidisce” è bellissimo! 🙂 Sembrano i miei genitori (che purtroppo non vedo perché loro sono oltrepò o oltre Po)

  2. Uguale a mio babbo! 86 primavere e va ancora in giro in auto.
    Quando ci hanno tolto dalla quarantena obbligatoria (perchè mio marito è stato ricoverato per Covid), a lui è spuntato un acido di stomaco mai avuto così forte prima, così mi ha fatto chiamare il medico per una medicina “che conti eh”
    Il medico mi stava ancora dettando il nome del farmaco al telefono, e mio babbo era già in auto col piede sul gas, perchè aveva una scusa per andare in farmacia, cioè USCIRE DI CASA
    Gli ho detto “mi raccomando vai alla farmacia taldeitali che è la più vicina a casa, non puoi andare dove ti pare”
    risposta: “come no, io vado in quella in centro, così ci posso parcheggiare proprio davanti e non mi affatico a camminare” capirai, la taldeitali è in periferia con ampio parcheggio davanti….
    Lo scopo dell’andare in centro, era fare il giretto per vedere se il suo bar è aperto, se beccava qualche suo amico per due chiacchere….
    Ad oggi, esce molto di + lui che io. Io solo casa-lavoro-spesa velocissima
    Lui oggi prende il pane, domani il prosciutto, dopodomani il giornale….
    Come lo fermi uno così?! io ci litigo e ci combatto ogni giorno.
    E dire che all’inizio, quando ha visto il genero finire in terapia semi intensiva, mi pareva si fosse spaventato….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.