Nonsolomamma

il fenomeno

erano le tre di un pomeriggio lavorativo. elastigirl era in tuta e stava per mangiare la sua insalata con un certo ritardo sulla tabella di marcia. mister i era immerso nel suo computer, lo hobbit grande era a casa della compagna M (dove, per inciso, data la sua condizione derelitta post operatoria, bisogna accompagnarlo e recuperarlo sempre in macchina), il medio era in pigiama perché quello è il suo assetto domestico mentre il piccolo e camara erano dispersi in qualche anfratto.
dlin dlon
“chi è?”
“aspettiamo qualcuno?”
“boh”
“io sono impresentabile”
“perché, io?”
era eritreo cazzulati, l’anziano vicino del piano di sopra, trasferitosi in zona ovest in fretta e furia qualche mese fa.
gli amici accanto ai quali vive ora stanno svuotandogli il vecchio appartamento, messo in vendita, e lui ne ha approfittato per tornare nei luoghi dove ha vissuto decenni con la sua eritrea.
“sto molto bene!” si è tolto il cappello, si è seduto sul divano e ha chiesto un caffè.
“certo, non sono più il leone di una volta. modestamente ero un fenomeno. ma non mi posso lamentare. mi trattano molto bene, mi viziano fin troppo e sto come un pascià”.
il medio gli ha offerto uno dei suoi biscotti leggendari. lui ha detto no, poi ha detto sì e ne ha chiesto subito un altro.
“un giorno andremo tutti insieme al ristorante. tanto io sono vaccinato con due dosi”.
hanno chiacchierato, elastigirl ha mangiato la sua insalata (“mangia mangia! ché poi si raffredda, ah ah”), eritreo ha voluto sapere come stava il grande dopo l’intervento al ginocchio (“mò! che memoria pazzesca! a momenti me ne dimenticavo io dell’operazione!”, mister i era incredulo).
quando sono venuti a prenderlo perché era ora di andare, il cazzulati ha brontolato un po’, come fanno i bambini quando le feste finiscono e bisogna tornare a casa. poi si è alzato con uno scatto atletico e ha salutato, sventolando il suo bel cappello.

5 pensieri riguardo “il fenomeno

  1. Vivo in zona ovest. Osservo ogni vecchietto con interesse nella speranza di riconoscerlo. Se mi dovessero arrestare per averne importunato qualcuno venite a liberarmi please 😬

  2. Storia delicata e forte quella del signor Cazzulati. Chissà qual è il suo vero nome. Comunque non importa. Leggo con piacere ed interesse anche le sue vicende, oltre a quella della super famiglia di zelasti e mister i. I come inglese? Comunque io lo so quali sono i vostri veri nomi. Ho visto le dediche sui libri. Ahaha (??)

  3. Legami che lasciano un segno …senz’altro un buon segno !
    Complimenti a chi li ha saputi creare e mantenere 👏👏😍

  4. Questo in risposta a tutti quelli che insisteva nel dire che il trasferimento fosse una sciocchezza, che gli amici erano in malafede, che Elasti avrebbe dovuto trattenerlo e convincere gli hobbit a fare le dame di carità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.