Nonsolomamma

poi è partito

Non succedeva da mesi, forse da anni. Mister I non partiva più. Lavorava a casa. E per questo si era trasformato in un criceto nella sua ruota. Ora basta. Il capo del suo dipartimento all’università ha vietato le riunioni da remoto. Così è partito. Stamane all’alba. Starà via dieci giorni, di cui quattro negli Stati Uniti per una conferenza.
Mi sono immalinconita, mi sono domandata se fossi ancora capace di stare senza di lui, gli ho chiesto di grattugiare un chilo di parmigiano perché è un’attività che detesto, ho avuto i soliti incubi di catastrofi aeree e fine del mondo, ho mugugnato. È andato. E io sono stata colta da trance agonistico-euforica. Perché riscoprirsi in grado di fare da sola è piacevole. Perché il rapporto con i figli è più facile senza il poliziotto cattivo. Perché i tre diventano improvvisamente, da puzzoni menefreghisti, solidali e attenti. Perché ogni tanto è divertente l’autogestione. E perché sotto stress io do il meglio. Stamattina alla radio ero di ottimo umore. Mi sembravano tutti simpatici e amabili e divertenti (le ore antelucane sono solitamente popolato di zombie ma oggi no). Ero pronta. Per celebrare ho deciso che avrei affrontato un lunedì a base di verdure e semi oleosi (la nutrizionista lo chiama semi-digiuno ma tutto quel verde e quei semi confondono le acque). Poi, appena finito il programma, alle 730 del mattino, ha chiamato lo hobbit di mezzo. “Non mi sento bene”. Febbre, mal di gola, mal di testa. Covid? E così siamo in modalità emergenziale. Non avevo mai fatto tamponi rapidi in casa. C’è sempre una prima volta. Come con le iniezioni, dopo ho pensato che avrei dovuto farne un lavoro. La trance agonistica produce anche questo. Negativo. Intanto la febbre sale. Lo abbiamo isolato. Mister I ha l’ansia da lontano. Io forse faccio una torta, alla faccia del semi-digiuno.

3 pensieri riguardo “poi è partito

Rispondi a Lulu' Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.