Nonsolomamma

talenti e silenzi

i talenti si ereditano, così come si eredita la loro assenza.
elastigirl non sa disegnare, non sa cucire, non ha alcuna attitudine per il bricolage, è priva di orecchio musicale, è un impiastro nell’atletica e in tutti gli sport di squadra, compresa la pallavolo in circolo sul bagnasciuga, quando balla è piuttosto sgraziata e ha la manualità di un tridattilo.
però.
però conosce tante, ma tantissime canzoni improbabili. e più sono improbabili più se le ricorda e più se le ricorda più le canta, esattamente come nonno A che le ha trasmesso la memoria elefantiaca per i motivetti trash, oltre che le musiche e le parole dei motivetti stessi.
l’elasti-infanzia è stata segnata da capolavori come “bevete più latte, il latte fa bene, il latte conviene a tutte le età” o “chi non fa la pipì, chi non fa la pipì, prima o poi la farà-a-a-a!” o ancora “basta ch’ t’ sta’ zitt’, basta ch’ t’ sta’ quiet’, basta ch’ nun ce scucc'”, pescando a caso nel mucchio.
elastigirl è grata a nonno A per averle regalato queste perle surreali, è grata per averle insegnato a non prendersi sul serio, ad essere un po’ cialtrona, a ridere del mondo intorno, a ballare senza esserne capace, a giocare con i propri non-talenti, a essere lieve.
nonno A due mesi fa ha avuto un cedimento strutturale e un brutto colpo a quella leggerezza che aveva scambiato per invulnerabilità. si sta lentamente riprendendo dall’intervento al cuore ma le falle a cui porre rimedio non sono finite e l’incertezza è un animale strano, feroce e temibile.
sono giorni difficili per nonno A e per chi, vicino a lui, non si capacita di questo insolito, cupo silenzio.

92 thoughts on “talenti e silenzi

  1. In un anno e mezzo entrambi i miei genitori operati al cuore.
    Mamma sostituzione urgente della valvola aortica , papa’ 4 bypass e sostituzione valvola aortica. Ne sono usciti bene tutti e due , entrambi al “operare urgente” hanno reagito una con “eh un attimo che io ho tre nipoti a cui badare” e l’altro con un “si facciamolo subito che poi devo seminare l’orto” . E tocchi con mano , cuore e occhi la fragilita’ (loro ma anche tua) e la paura di perdere un grosso punto di riferimento e forza. Un grosso abbraccio a tutta questa grande elastifamiglia e in onore di nonno A io intonerei un “Furia a cavallo del west che beve solo caffe’ …” giusto per tirarne fuori una !

  2. …”nano, nano la mia mano…nano,nano apri piano”…che salto indietro nel tempo della memoria…!!!
    Mi associo a tutti i commenti per il tuo papà.
    Un abbraccio, Gaia di Brindisi

  3. Grazie di cuore a tutte. grazie Elasti. siete tutti meravigliosi. proprio oggi il medico ci ha rassicurato per il meglio. speriamo bene. un bacione infinito e immenso ad ognuno di voi.

  4. Io ho una madre ottantaduenne e un padre ottantacinquenne, che stanno benino, anche se.
    Ma leggendo tutti commenti qui, mi vien da dire che ho sentimenti molto più contraddittori, sono figlia unica e parecchio preoccupata, ho ricevuto ricatti emotivi, quello che provo non è rose e fiori anche se chiaramente se dovesse succedere qualcosa scatterei perché li amo.
    Difendo il diritto a vivere la mia vita.

    1. cara P, entrare da sconosciuti in una relazione così complessa come quella tra genitori e figli è molto difficile. Lo si può provare a fare con una pacata e, sperabilmente, educata superficialità. Ed è così che mi permetto di consigliarti di allontanare quel velo di colpa che sta nelle tue parole. I sentimenti contrastati sono altrettanti belli e pieni di un sentimento coerente; e poi coerente qual’è… I genitori sono persone, speciali, ma persone. Sbagliano, per troppo amore, per poco amore… che importa. Sei pronta a scattare, non si risolve poi molto in questo? Nell’esser capace di esserci non appena conti qualcosa? Certo, mari più calmi sarebbero il desiderio di tutti. Qualcuno può, qualcuno no. Io credo che ci siano momenti in cui sia persino un diritto chiederli, farli valere. Ma non all’età dei tuoi genitori, quando ormai hanno anche loro il diritto al silenzio sui torti e le mancanze, ad un delicato voltar pagina. Che non sarebbe altro che la dimostrazione del tuo grandissimo affetto per loro. Difendi la tua esistenza, purché tu lo faccia affermandola e non nascondendola; una vita “nascosta” non è un’esistenza difesa, è un’esistenza offesa. Non che mi nasconda le difficoltà, io ho vissuto per molto tempo una vita celata, quasi doppia. Un terribile spreco che lascia rimpianti, mentre a volte sono assai preferibili i rimorsi.

      1. Cara puntadispillo,
        non puoi sapere quanto cogli nel segno, o forse lo sai.
        Grazie di cuore, soprattutto per il “delicato voltar pagina”. E’ veramente quello che avevo bisogno di sentirmi dire. Grazie.

    2. Dry your eyes
      Shed no tears
      A healing voice
      Caress your ear

      Dream of flight
      In rocket ship
      Piercing through
      Lunar eclipse

      Don’t be bitter
      Don’t be gloomy
      All your torment
      Flowers blooming

      If it doesn’t kill you
      It will shape you
      If it doesn’t break you
      It will make you

  5. Un abbraccio doppio per padre e figlia e un richioamo a voi donne distratte: non sapete che con una carota e una cipolla si può guarire qualsiasi malattia? siete proprio indietro !!!!! da domani vi rimando tutta a scuola da jasmine la vegana così poi evitiamo le code dal pediatra e non ci preoccupiamo più. 🙂

  6. cara Elasti vi sono vicino con i miei pensieri e con il più sincero augurio di superare questo momento difficile.
    Cosa dire, io stesso ultimamente sento franare l’ipotetica roccia sotto di me, ci vuole molta forza per superare le avversità, oppure mi sembra ottima la ricetta di nonno A., quella di cercare di sorridere delle nostre fragilità, diciamo di non prendersi troppo seriamente, con quell’incoscienza ingenua e fragile che i bambini possono insegnarci certe volte.
    I piccoli cari sono un’ottima cura, permettimi una battuta, meglio dell’alimentazione vegana.
    Lo dice uno che con i suoi frequenti problemi intestinali deve spesso ricorrere a diete di sole carote e patate lesse.
    Un brindisi a nonno A. , fagli ripetere il mantra ” Di semper de no !”
    Un caro abbraccio

  7. Mi viene da pensare a coloro che non hanno avuto rocce per genitori ma persone fragili , a coloro che hanno provato una solitudine affettiva in età prematura. Costoro provano un pò di invidia per tutti quelli che hanno avuto dei genitori che li hanno aiutati a crescere. Io non ci credo che i talenti ed i non talenti si ereditino, sono i nostri interessi che creano delle abilità.

  8. Perché una può essere grande quanto vuole,sposarsi fare figli lavorare ma è davanti al bisogno di un genitore che si torna figli…bisognerebbe caricarsi addosso tutta la loro forza vista negli anni,aggiungere la nostra costruita col tempo,un pizzico della magia dei nostri bimbi e via…ci si dovrebbe fare….un abbraccio grande.
    Lucia

  9. il mio papà non ha fatto un intervento al cuore, per fortuna non è stato necessario quando ha dovuto superare un infarto: è sempre lui, ma a volte si vede proprio che è più nervoso, arrabbiato e ogni tanto gli scappa qualche parola cattiva, qualcosa che ci spiazza perché mai lui era stato così… ho parlato con altre persone, tutte che hanno accanto un papà, un marito o cmq qualcuno a cui a un certo punto è sfuggito un battito del cuore e tutti hanno notato questo cambiamento che a volte viene fuori prepotente e a te sembra di non riconoscerli. Non è lui, sono tutti loro, è la malattia

    Un bacione a nonno A.

  10. Ti mando un forte abbraccio per tuo papà. Ma posso dire che mi hai fatto sbellicare con ‘bevete più latte’? Sono cresciuta anche io con quel motivetto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...