Nonsolomamma

maschia cecità

oggi elastigirl è andata a roma, con il treno, per fare una cosa bella con amref e radio capital. ha lasciato alle 8 una milano che si era svegliata insolitamente luminosa e brillante, con le montagne all’orizzonte e il cielo blu, ed è arrivata alle 11 in una roma grigia e fradicia di pioggia. (“ah, sì! questo è quel che vi meritate. ben vi sta!” “scusa?” “ehm, no, niente. è la milanese invidiosa, livorosa e meschina che alberga in me che affiora in questi frangenti. fai come se non avessi detto niente”).
si è fatta ipnotizzare, come le succede sempre, dalla radio, ha rivisto un’amica che aveva una meravigliosa matita coloro ottanio sotto un paio di occhi belli, ha fatto un pranzo a base di passato di carota (“che sei proprio sicura di volere mangiare quella roba? non è che vuoi fare scambio con le mie pappardelle al ragù?” “certo che voglio mangiarla! e no, non voglio fare scambio con te, grazie” “ah, meno male. per un attimo ho avuto paura della mia generosità”), pieno di bellicosi progetti futuri, si è infradiciata sotto il diluvio metropolitano e alle 4 ha preso il treno all’indietro.
è arrivata a milano, in stazione, che erano le sette ma le sembrava l’una di notte, si è rallegrata che la sua bicicletta fosse ancora lì, dove l’aveva lasciata e ha pedalato verso casa riflettendo sulla sua tempra che forse è sulla via del deperimento.
ha ritrovato i tre hobbit in procinto di mangiare pasta al pesto e un’annalisa portapazienza in procinto di mollare l’elasti-famiglia e tornare a casa sua (“non è che magari hai voglia di fermarti a mangiare con noi? a guardare un film? a dormire??? ti prego non mi lasciare sola con loro. oggi non ce la posso fare” “grazie elasti, mi piacerebbe molto ma ho altri programmi per la serata…” “vigliacca!” “ciao a tutti!”).
“ragazzi, vado a lavarmi le mani e vi raggiungo. cominciate pure a mangiare…”, ha detto elastigirl arrancando verso il bagno.
guardandosi allo specchio ha trovato l’ombra di se stessa. colorito verdognolo, occhiaie al mento, capelli come spinaci, sguardo della devastazione e dell’incipiente, deprimente pms. e, in questo stato derelitto, ha strisciato in cucina.
“cos’hai da guardarmi in quel modo, hobbit di mezzo?”
“niente. ti guardo e basta. non posso guardare mia madre?”
“no, certo che puoi. è che sono stravolta e, ecco, mi metti un po’ di ansia a fissarmi così”
“…”
“…”
“mamma…”
“cosa c’è?”
“lo sai che questa sera sei veramente, ma veramente bellissima?”.
ha detto proprio così. con la faccia, gli occhi e le parole di uno che, a questa cosa inverosimile proprio stasera, ci credeva con tutto se stesso.
perché i maschi piccoli, con tutti i loro lati oscuri, i loro difetti, i loro eccessi e la loro rissosità testosteronica, a volte danno enormi, ma proprio enormi, soddisfazioni.

ps qui, per chi volesse, è possibile ascoltare in streaming l’elasti-intervista romana a radio capital su amref e la campagna #standupforafricanmothers

54 thoughts on “maschia cecità

  1. Hai proprio ragione! Stasera il mio nipotino ha afferrato mia madre e me, ci ha strizzato fortissimo e ha detto: nonna, zia, siete bellissimissime e io vi voglio tanto bene! Poi ci ha dato un’altra strizzata tremenda e noi ci siamo squagliate per la commozione. Anche per la strizzata però, infatti il nipote, pur tredicenne, è più alto di noi e bello forte.
    Rassicurati, la preadolescenza non esclude la dolcezza e non sempre sono torvi e burbanzosi!

  2. Aha ha aha. La vendetta di Milano su Roma !!!! Oggi qui e ‘ stata davvero una giornata dura , grigia e pesante … rischiarata dalla tua intervista e dal commento languido e bellissimo dell’hobbit di mezzo .. Baci da Roma

  3. Ogni scarrafone è bello a mamma sua… forse vale anche il contrario!! (ehm… no, ecco, non volevo dire… senz’altro tu eri veramente bellissima, eh! ok, scappo!!)

  4. i maschi piccoli sono stupendi. la prima volta in cui mia figlia alla allora tenera età di 2 anni mi disse “sei butta, mamma” il fratello scandalizzato le chiese come si fosse permessa di dire una cosa simile

  5. Appena finito di sentire l’intervista… Bellissima, eh, ma vista l’importanza del progetto forse era il caso di lasciarti parlare di più 😉

    Detto ciò… Io di anni ne ho quasi 20, ma per me la mamma è sempre la mamma e non perdo occasione di dirglielo 🙂
    Tranquilla, Elasti, i figli trascendono dall’aspetto fisico.. Per loro sei bella perché, pur essendo stanca, disfatta, con i capelli a spinacio, sei la loro mamma, con tutto quel che ne consegue (dall’estenuante rito della buonanotte agli spaghetti al pesto) 🙂

    Un abbraccio e buon riposo!!! 😀

  6. A saperlo,oggi son stata parecchio in auto -con la pioggia – e conseguentemente con la radio accesa!! ad ogni modo mi viene in mente una cosa,c’era una campagna per proporre il Nobel alle donne africane,che ne è stato?

  7. quegli occhi maschi lì ( e pure questi qui…) vedono solo la vera verità: quello che c’è sotto le occhiaie, sotto i capelli indomabili, sotto il colorito indefinibile…lì sotto c’è la mamma, mica si scherza!!

  8. Ma perchè tanto insistere sulla ‘maschia’ cecità? anche le figlie sanno sorprenderti con un complimento inaspettato….e ti assicuro che suona non meno galante! Elasti, son tutte belle le mamme del mondo, anche le mamme di figlie femmine
    B.

    1. D’accordissimo!!! Quando la mia cucciola di quattro anni mi guarda con gli occhi a cuoricino e mi dice: -Sei bella, mamma! mi sciolgo come burro al sole e, per un momento, mi vedo riflessa nel suo sguardo come la creatura più splendida del creato (con buona pace di mio marito che immancabilmente borbotta: -Ma i miei complimenti non ti hanno mai fatto questo effetto!)

  9. Elasti…bella iniziativa, complimenti ad amref e a te e poi…finalmente sento la tua voce e la tua fantastica r moscia!!!hai una voce da ragazzina che invidia!

    1. Solo con i capelli?
      Tu puoi tessere infinite lodi sulla sua persona e non ci crede, il suo funesto giudizio ha radici profonde e soprattutto non vuole che sia espugnato.
      Secondo me la passata di carota non l’aiuta affatto.

      1. Buongiorno Mr I 🙂 Quando il funesto giudizio ha radici profonde c’è poco da fare, a parte forse la terapia d’urto che mi ha insegnato mio papà: quando passava davanti allo specchio si guardava, allargava le braccia e diceva: “DIO, COME SONO BELLO!”

        Comunque Elasti mi fai quasi venire voglia di cercare il maschio 😛 Anche se confermo che anche le femmine da neonate ti guardano in estasi. Poi gli passa. Sigh.

  10. E’ vero i maschi piccoli sanno essere adorabili…
    Comunque Elasti, secondo me se ti mangiavi le pappardelle arrivavi a sera con un po’ più di vigore!

  11. Accidenti, mi spiace di aver perso la puntata!
    Concordo con chi dice che la “cecità” non è solo maschile, ma anache delle figlie. Io oltre ad essere (a detta dei miei ragazzi, ma quando lo decidono loro) megaultrastrasuperfantasticamente fichissima sono anche megaultrasuperfantasticamente intelligentissima etc. etc. E ogni tanto, soprattutto quando l’autostima latita, fa solo bene!

    Floralye

  12. mi fai venir in mente che poco fa nello specchio del bagno ho pensato di me piu’ o meno quel che pensasti tu ier sera di te…
    … poi son passata nell’ufficio del mio ragazzo a salutarlo, e lui guardandomi ha sospirato: sei bellissima! :O
    e io: ma veramente c’ho le occhiaie, gli occhi gonfi, i capelli…
    niente, mi ha fatto tacere con un: certe volte potresti semplicemente accettare le cose belle che dico senza un ulteriore commento 🙂

    anche i maschi tedeschi trentenni sanno essere ciechi e dolci! 😉

  13. stamattina, mio marito: “ehi, vecchietta, buon giorno!”…il treenne mi guarda e mi fa: “mamma, non sei vecchietta. Tu sei la MIA principessa!”
    La giornata si è illuminata, con buona pace del maschio adulto, che se ne stava in un angolino e aspettava una buona occasione per rimediare. ma secondo me non può competere col piccolo.

  14. Il mio piccolo ha solo 16 mesi ma a volte mi guarda come se di fronte avesse la cosa più meravigliosa al mondo e dopo mi da tanti baci sulla guancia e con gli occhi socchiusi!

  15. le mamme sono sempre belle,a qualsiasi eta’.Io trovo bellissima mia mamma 93 anni,le trovo una pelle bellissima e sono felice di dirlo in giro.Mia figlia .35 anni,mi dice sempre “ma mamma sei una donna proprio bella” ed io gongolo,che’ bella non sono .
    Stefania

    1. che bella e dolce questa cosa, stefania!
      la “cecità” dunque non è solo “infantile” per le figlie? ci spero, avendo una bambina 😉

    2. :O dite che sia quello???
      io sono addirittura gelosa del corpo di mia mamma (e ha 76 anni!) che e’ magra con tante tette e due gambe da copertina!!! (e neanche lei mi crede 😛 )

  16. i bambini hanno la capacità di vedere oltre l’apparenza! di vedere direttamente il cuore! e di fatto SEI BELLISSIMA! I bambini non si possono imbrogliare su questo!

  17. Una volta, sul Cammino di Santiago, mi guardo per caso allo specchio e mi vedo completamente disfatta. Era stata una giornata particolarmente faticosa. Stavo proprio pensando “Dio mio, faccio schifo” quando si è avvicinata la mia Grande (5 anni), e ha detto con sguardo sognante: “Mamma, sei bella come una regina. Mi riempi gli occhi”. Ricordo ancora le parole precise, il suono della sua voce, e l’emozione di quel momento.
    Agata

    1. Agata, ma che bello, hai già portato la tua bimba a fare il cammino di Santiago. Io l’ho fatto una decina di anni fa e ora ho un bimbo di 5 anni, e non vedo l’ora di fare con lui questa meravigliosa esperienza..

      1. Non aspettare! Noi l’abbiamo fatto 2 volte, la prima lungo la via Francese (900 km) con le bambine di 2 e 4 anni, la seconda sulla via portoghese (650 km) un anno dopo, con le bambine di 3 e 5 anni. Meraviglioso. Nonostante la stanchezza… 🙂

  18. Stesso tuo viaggio alla stessa ora con lo stesso treno questa mattina… Ti ho mancato di 24 ore… Acc! Non so stasera come mi accoglierà la truppa, ma stamattina alle 3.00 il mio piccolo mi ha svegliato, convinto che stessi per partire, e mi ha detto ‘ti devo dare un bacio grosso grosso, mamma’… Poi si è sistemato tranquillo nel lettone con il suo pupazzo ed ha ronfato con papi fino alle 7.00… Beati loro e viva i cucciolotti!!!

  19. Io devo ripeterlo a ogni post con lo hobbit di mezzo protagonista: è il mio preferito! E’ distratto, geniale, galantuomo, caratteriale, devoto alla mamma e originalissimo. Ho tre figlie femmine a cui sto ultimando il corredo, e con il carnet di ballo ancora vuoto: posso iscriverle alla lista d’attesa delle pretendenti?

  20. A volte ho la sensazione che nella vita non mi sono mai sentita tanto amata, senza giudizi, senza se e senza ma, come dal mio figlio, oggi ragazzino. L’ho capito subito, da quando è nato che quel modo di guardarmi era diverso dagli altri sguardi: non conteneva in sè aspettative, ne giudizi, ne delusioni o smodati desideri di possesso. E’ una cosa meravigliosa, una coperta calda, quello sguardo, ancora oggi. A volte penso, sarò stata, sarò all’altezza di tanto disinteressato amore?

  21. Io credo che siano i nostri occhi deviati e non quelli maschili. Tu Elasti ti sei guardata con gli occhi della stanchezza e dell’autocritica ma lui ti ha vista bella perché lo eri. Più curata rispetto alla normale amministrazione casalinga e felice della bella esperienza radiofonica.. Ps ho visto le foto: non hai per niente i capelli a spinacio! 😉

  22. eri zuppa un po’ come me quando sono venuto alla presentazione di Roma del tuo libro, diversi anni fa ormai! …ma piove sempre quando vieni da queste parti? :p

  23. beh… dire che in africa si possono ignorare le malattie onestamente e’ un po parecchio misleading per chi ci va. Ci sono stata varie volte e i vaccini servono eccome, se poi ti va bene sei fortunata, ma e’ un po come dire non mi servono le cinture perche a milano tanto la gente guida bene oppure vado piano…. e’ semplicemente disinformazione. I vaccini e l’attenzione alle malattie non si hanno per “pregiudizio”. Ne sei meno eroica se ti vaccini e presti attenzione a quello che fai. E i medici fanno bene a dire di fare le vaccinazioni.

  24. A mio fratello Dario due anni fa, dopo che avevo cambiato taglio di capelli
    “Dario, ti piacciono i miei nuovi capelli?
    “NO.”
    “…”
    Due setttimanelle dopo…
    “Hei, Iris, mi piacciono i tuoi nuovi capelli!”
    no comment.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...