Nonsolomamma

ora che c’è la mamma

lunedì sera, a cena. città di A, massachusetts.

“posso assaggiare la tua birra, papà?”

“stai scherzando, vero?”

“ma…”

“lo sai che i bambini non possono bere la birra e gli alcolici in generale”

“umpf. che palle”

“come parli?”

“veramente, papà…”

“basta! non voglio sentire espressioni del genere!”

“certo che ora che c’è la mamma…”

“ora che ci sono io, cosa, hobbit di mezzo?”

“niente, elasti!”

“come niente? cosa stavi dicendo amore? cosa succede ora che ci sono io?”

“be’. la vita in questa casa è tutta cambiata… sono sparite tutte le libertà che avevamo quando eravamo soli con papà…”

“ah, interessante. mister i, di quali libertà parlano?”

“ma nessuna in particolare… così in generale, tra noi maschi eravamo più… rilassati”

“volete farmi qualche esempio?”

“ma no, elasti, non ci sono esempi… è più che altro l’atmosfera…”

“be’, con papà potevamo assazzale la billa”

“la birra???”

“certo! e potevamo anche dire parolacce!”

“e cose volgari o inappropriate!”

“e poi potevamo anche non lavarci, se non avevamo voglia!”

“ma fantastico! c’era anche il rutto libero?”

“ma che dici, elasti?”

“non so… sono pronta a qualsiasi cosa!”

“possiamo dirglielo, papà?”

“…”

“cosa, tesoro?”

“la sera mangiavamo hot dog ammucchiati sul divano, guardando film violenti e inadatti”

“ma non è vero!”

“e poi…”

“ok! basta così! non voglio sapere niente. facciamo finta che questa conversazione non ci sia mai stata. torniamo indietro a ‘posso assaggiare la tua birra, papà’, ok?”

“posso assaggiare la tua birra, papà?”

“stai scherzando, vero?”

“certo che sto scherzando. i bambini non bevono mai la birra. e non dicono mai parolacce. e fanno la doccia tutti i giorni. e mangiano cibi sani seduti composti a tavola”

“esatto, hobbit grande”

“e non si drogano nemmeno, i bambini”

“ok, grazie. fermiamoci pure qui”.

52 thoughts on “ora che c’è la mamma

  1. Ah, Elasti, meno male che ci sei tu, a riportarli nel recinto!!! Ché a me tutta questa storia della libertà che stimola la creatività non mi convince per niente… La mia cuginette più piccola è sempre stata lasciata libera e i risultati si vedono… È sfacciata, irriverente, invadente….
    Quindi forza Elasti! io faccio il tifo per te ❤

    1. Anche mio marito ha delle cugine così, ben due! Maleducate, inconcludenti (nessuna delle due ha finito le scuole superiori e riesce a tenersi un lavoro, quale che sia), amano frequentare le classiche “cattive compagnie” e danno prova che l’esempio da solo (i genitori sono due buone persone, solo convinte che le regole castrino) non basta (ce lo ricorda anche Michele Serra in “Gli sdraiati”)!

  2. Meno male che ci sei tu a dare regole, se no trasgredirle non divertirebbe nessuno ! E comunque, viva Fantozzi, la frittatona di cipolle, la peroni gelata e il rutto libero!! La mia fortuna nelle prime settimane di gravidanza è che Marlon trova esilaranti le mie nausee e certe uscite da camionista, tipo appunto, il rutto libero XD (Ops scusate, stavate facendo colazione magari ???)

  3. Due figure come yin e yang ci vogliono secondo me. Splendidi contrasti per permettere ai figli di prendere un po’ da una parte e un po’ dall’altra.

  4. Già. Con me mio figlio si commuove con “La volpe la bambina”, mangiando albicocche e ciliege… Appena io non ci sono, con suo padre guardano film splatter di zombie e piranha, con sacchi enormi di patatine sulle ginocchia.
    Il bello è che mio figlio adora entrambe le cose!!!!

  5. Scusate ma non è normale infrangere le regole quando manca uno dei genitori? ” Non diciamolo al babbo ” è una frase trasgressiva per noi mamme che infrangiamo le regole della comunità famiglia. Ogni tanto ci vuole, ma non bisogna cadere nella tentazione di confessare, perché la birichinata non chiede venia.

    1. Ma non credo che in questo caso la confessione sia stata fatta per chiedere venia; piuttosto è stata fatta per il gusto di raccontare la trasgressione: il racconto è anch’esso trasgressione!

  6. Io ho vietato ai miei suoceri di far bere bibite zuccherate alle bimbe e poi la piccola chiede al nonno: ce l’hai la birra? il papà me la fa bere sempre!!!!! (x fortuna è la radler analcolica)

      1. Chissà… vedremo… per ora la femmina (5 anni) ha una vera passione per il bagno, l’olio per il corpo e le creme, speravo che continuasse così almeno lei!!
        :

    1. il mio ne ha sei e contratta qunte volte deve farsi il bidet! l’ideale per lui sarebbe a giorni alterni, inutile dire che la doccia è un optional!
      Linda

      1. ahahahahah, anche noi contrattiamo sulla frequenza del bidet…..stamani il mio ottenne mi ha detto
        “non credo proprio sia necessario farsi il bidet tutti i giorni, secondo me sbagli”
        e io “in realtà potrebbe essere auspicabile anche più volte al giorno, anche due o tre”
        “tu mamma sei matta!”

  7. da noi succede il contrario… RUtto libero a pranzo con bimbe senza papa!….io sperando sempre che poi si riescano a controllare ma purtroppo anche la sera scappano….e facciamo delle gran figure!

  8. Maschi… femmine… non c’entra. Quando io (maschio) non ci sono, a casa mamma e figlio (+ talvolta con figlia teen) fanno toast party. Per di più, su divano e tv: per me, un abominio 😀

  9. i miei figli avendo avuto una madre fricchettona ed un padre militare,ufficiale della Marina,hanno avuto una infanzia un po’ schizofrenica.Con me era quasi tutto permesso (educazione e rispetto sono a prescindere) con il padre c’erano delle regole piu’ rigide.Ora che sono adulti noto hanno assorbito il meglio da tutti e due.Mi sembra che ora i bambini siano un po’ troppo controllati,ogni loro mossa ed espressione studiata.E cosi’ non va bene.I bimbi debbono avere i loro momenti stupidi,debbono essere bambini e lasciati in pace,senza analizzare ogni momento il perche’ ed il percome di ogni loro azione

  10. E’ un post esilarante! Ti immaginavo con la goccia di sudore che ti imperlava la fronte, AHAHAHAHHA! Io al tuo posto avrei piantato il solito casino da rigidona quale sono… per poi arrendermi (come sempre) alle idiozie del marito

  11. Confermo che anche i miei due dagli 8/9 hanno cominciato a fare resistenza a docce e c. Però il grande ormai tredicenne da un po’ ha ripreso stazionare in bagno volentieri.. Si lava, sta attento ai capelli e al deodorante! Insomma, si esce dal tunnel dopo qualche anno. X il resto, da noi con mamma si fa il piadina party sul divano… Con papà l’alfabeto dei rutti… Con grande soddisfazione di nonna, paterna, che pare fosse una campionessa quando papi e zio erano piccoli. Ma è bello così, no?

    1. anche mio fratello da bambino recitava l’alfabeto con i rutti…..ora ha 40 e assicuro che è una persona molto educata, sono momenti che vanno attraversati….

  12. Argh! 11 anni? Mia figlia è in ritardissimo! A 12 per lei è un grande vanto puzzare come una pignatta di soffritto lasciata a stagionare in una macchina nera a Ferragosto. Quando arriverà la fase dell’olezzo di Rose e profumi sintetici?

  13. Mancata da casa solo 3 giorni, al mio ritorno ho scoperto che:
    -non è necessario rifare il letto, visto che tanto poi ci dobbiamo coricare di nuovo
    -la sera si mangia pizza
    -televisione e play a gogò…
    L”ha detto papà

  14. Sono belle le scoperte che ci attendono quando “osiamo” non essere onnipresenti… 😉 Ma a volte fanno bene a noi e a loro.

    Close, auguri!!! A quanti fratellini o sorelline si aggiunge il nuovo bimbo o bimba? (Avrei potuto farmi gli affari miei, vero?)
    Floralye

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...