Nonsolomamma

pigiama party

“tu sei proprio sicura che sia una buona idea?” aveva chiesto mister i.
“certo! perché?” aveva replicato lei.
“no, niente… chiedevo così…”
lo hobbit piccolo, detto sneddu, compie gli anni il 29 di dicembre e per questo ha sempre festeggiato a bari a casa dei nonni insieme a zii, cugini, amici, figli e nipoti di amici. quando si rientrava a milano a gennaio, nonostante lui più volte timidamente avesse manifestato il desiderio di fare una festa con i suoi amici, il compleanno e la sua celebrazione venivano rapidamente archiviati come pratiche evase e ad arte dimenticate.
elastigirl, vivendo di sensi di colpa, da un paio d’anni faticava a sorvolare a cuor leggero sulle legittime istanze filiali e ogni volta si riprometteva che quella successiva avrebbe organizzato una celebrazione a immagine e somiglianza dei sogni di sneddu.
“e se per i tuoi sette anni organizzassimo un pigiama party?”
“va bene…”
“non dirmi ‘va bene’ come se stessi facendo tu un piacere a me! ti farebbe piacere o no fare un pigiama party con i tuoi amici?”
“sì…”
“quanto entusiasmo! allora non lo facciamo”
“no! mi piacerebbe”
“tanto o poco?”
“tantissimo”
“bene”.
il programma prevedeva:
– arrivo alle 18,30 di sabato dei quattro invitati (rigorosamente maschi) armati di pigiama, spazzolino da denti e, in caso di bisogno, oggetto transizionale.
– gioco libero e selvaggio fino alle 19,30, eventualmente animato da uno hobbit medio e dittatoriale e da un grande saggio e accondiscendente (leggasi: poliziotto cattivo versus poliziotto buono).
– pizza casalinga per tutti.
– torta casalinga al cioccolato, non propriamente splendida da un punto di vista estetico ma spazzolata fino all’ultima briciola con beluina voracità. candeline, canzone ad hoc, regali.
– pigiami e lavaggio dei denti
– visione di un film scelto dai fratelli: gremlins.
– sonno.
– prima colazione a base di muffin autoprodotti e cereali.
– fine della festa alle ore 10 di domenica mattina, pena abbandono dei minori non ritirati sul pianerottolo.

il pigiama party si è svolto secondo la tabella di marcia con alcuni momenti grandiosi (tra gli altri, un attacco collettivo di ridarella incoercibile e isterica che è costato a elastigirl un momentaneo crollo di credibilità e autorevolezza e la visione entusiastica del film in religioso silenzio interrotto da alcune domande di rara intelligenza) e qualche criticità (ipereccitazione dei settenni che per la prima volta in vita loro si ritrovavano a dormire in una sorta di accampamento promiscuo e ignoto, elasti-tentativo di training autogeno per tutti a scopo rilassamento con annessa simulazione di sonno da parte delle diaboliche creature che si sono rianimate nel momento stesso in cui lei è uscita dalla stanza, intervento autoritario ma efficace di mister i che ha minacciato nefandezze repressive nel caso in cui non fosse regnato un assoluto silenzio nei successivi 30 secondi).
l’esperimento, seppur azzardato, è riuscito.

36 thoughts on “pigiama party

      1. Però lui vi regala sempre dei viaggi bellissimi per i vostri del gruppo di Aprile….. tenendo conto che voi siete in tre e lui e sneddu in altri mesi …. forse li trascurate un po’…:-)

  1. Elasti cara.Già ti ho sentita vicina l’unica volta che ti ho scritto (e tu carinamente hai risposto)quando timidamente ti invidiavo il ritorno alla bella realtà dopo un butto sogno di un hobbit (aveva sognato la vostra separazione)i.Ora ritorno per dirti grazie perché insegni ad una sprovveduta,sola e spesso incasinata a fare la mamma!

    1. Stamattina ho sentito in radio qualcuno che diceva che le donne acquistano una incrollabile sicurezza nelle proprie capacità quando diventano mamme… ma quando mai!! credo che leggiamo tutte volentieri Elasti, perché è capace di sdrammatizzare, incoraggiare e ispirare noi sprovvedute, incasinate e spesso sole mamme 🙂

  2. Anche il mio piccoletto sogna un pigiama party. Oggi faceva le prove sotto il tavolo che fungeva da tana, con tanto di coperte, lucine e cuscini.
    Magari quando sarà un po’ più grande lo organizzeremo.
    Francesca

  3. per i 10 anni di mio figlio ho organizzato un pigiama party, 8 maschi 2 femmine, alle ore 4.30 erano ancora tutti svegli e sovra-eccitati, dopo l’ennesima minaccia sono crollati…alle 8 di mattina spietatamente li ho svegliati e riaccompagnati nelle loro case (avevo un appuntamento imprescindibile di lavoro alle 11) …l’esperimento azzardatissimo lo dichiaro non riuscito…non ci proverò mai più.

  4. A che ora dormivano? Lo chiedo perché nei nostri pigiama party (uno solo, della figlia media) faccio il poliziotto cattivissimo e li costringo ad andare a dormire a un’ora decente (23.30?), mentre i racconti dei pigiama party nelle case altrui pare portino a stare svegli fino a tardissima notte (o mattino presto). Forse facciamo i pigiama party più noiosi della storia.

  5. Noi abbiamo totalizzato 7 pigiama party finora (senza mai saltare un anno), sommando quelli di entrambi i figli, arrivando ad ospitare fino a 12 ragazzini-e con sacco a pelo e peluche, in felice promiscuità, con cene a base di pizza o fast food versione casalinga, dolci fatti in casa, cacce al tesoro, palloncini, musica a tutto volume, sfilate di pigiami, tornei alla Play, film e colazioni con pancake. Secondo i figli e i loro amichetti sono riuscitissimi, al punto che ormai sono entrati nella leggenda e tutti li aspettano ogni anno con trepidazione. I genitori cominciano invece a dare segni di cedimento e sciatteria, dimenticando candeline, ingredienti per la cena, dormendo oltre la sveglia al mattino e raccogliendo in giro per casa dopo giorni mutande, pigiami e altri oggetti personali lasciati dagli ospiti, dopo aver abbandonato l’improvvisato accampamento.

  6. Anche noi l’anno scorso ci siamo lanciati nei nostri PRIMI Pigiama Party ad Aprile x i 12 anni della grande e a Ottobre x i 10 della PICCOLA.
    Io non sono molto festaiola, ma fortunatamente il mio Mister I è più spiritoso e propositivo di me ….
    Penso siano andati bene le ragazze si siano divertite, dormito ben poco e la parte del Poliziotto Cattivo è spettata a me ….
    Per le feste natalizie invece visto che la piccola ha iniziato a cucinare, su proposta del papà, ha invitato le sue amiche a cena, e sua sorella per non essere da meno ha fatto un’altra cena con le sue di amiche, facendo cucinare la sorella …. Bello vederle all’opera …

  7. pigiama party fatto con mio figlio di 6 anni e amico e amica di 7. arrivati alle 15.30, alle 17 riesco a cacciare i loro genitori, facciamo la pizza, dopo cena guardano i goonies, alle 22 io abbandono il campo munita di tappi e mascherina, a mezzanotte e un quarto mi sveglia mio marito perchè la bimba vuola andare a casa perchè le manca la mamma la quale arriva all’una, i maschi finalmente dormono a mezzanotte e mezza, la mattina alle 7.30 mi alzo e scopro che i maschi erano svegli dalle 6 ma per fortuna erano rimasti in camera a giocare. bambino ritirato a metà pomeriggio!

  8. mio nipotino, che vive in Germania, fa i pigiama party al “kitta” che sarebbe l’asilo, ma ha iniziato quest’anno con il gruppo dei cinquenni. maestre molto sportive e smart, genitori tedeschi anche, mio fratello e mia cognata travolti dall’ansia, ma lui è stato molto bene.
    comunque mi fa piacere leggere che anche tu vivi di sensi di colpa, ti prego troviamo una cura, una pasticca, una terapia, io non me posso più 😦

  9. Anche io ho organizzato un pigiama party con tutte le donzelle compagne di classe della mia grande. Tutte hanno accettato: totale 9 bambine di 9enni. Pizza, musica, sfilate di pigiami, racconti, colazioni con pancake…mi sono ritrovata nel racconto di Carol. Fatica ma vederle felici è stata una gioia.
    Ovviamente ho dovuto replicare con la piccola (7anni) ma ne ho invitate solo 2. Li il top è stato il momento smalto.

  10. Io ancora non mi sono azzardata a tentare il pigiama party.. però quest’anno ho fatto un biscotti party per i miei gemelli settenni e 6 loro amici rigorosamente maschi. ho fatto un grembiule e cappello da chef per ciascuno li ho messi all’opera a fare biscotti..
    si sono divertiti moltissimo! mi è piaciuto molto andare contro gli stereotipi delle feste ‘da maschi’ e fare una festa con cucina.. magari il prossimo anno provo il pigiama party.. 😉

      1. I grandi chef saranno anche maschi, ma la tipica festa da maschi è piena di botte, spade, mostri, supereroi, macchine e via così… sarei curiosa di sapere in che stato era la cucina alla fine 😉

    1. avevo preparato prima tre kg di pastafrolla. già suddivisa, l’hanno tirata e ritagliato biscotti con le lettere per formare i loro nomi (che poi ho dato a casa come dono insieme a grembiule in stoffa e cappello ca chef). non sono girate uova e poca farina, e il parquet è sopravvissuto e non è stato necessario ridipingere i muri. lo ritengo un moderato successo. 😉

  11. anche noi abbiamo fatto l’esperimento del pigiama party con 3 9enni durante le vacanze di Natale….doveva esserci una maratona di King fu panda ma ad una delle tre mostriciattoli non andava perciò sono passate all’autogestione dei tempi e degli spazi…..tutto bene ma il sonno è arrivato solo alle 2,30 e dopo minaccia di metterle a dormire in stanze divese😐…..non credo ripetere mo così presto….troppo faticoso….è la mia sveglia è suonata alle 4 la mattina per andare al lavoro perciò ho impiegato 2 giorni per riconnettermi al mondo😂😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...