Nonsolomamma

su un treno

ieri elastigirl è andata per lavoro a roma in treno. mentre cercava di darsi un tono digitando parole a caso sulla tastiera del computer, come del resto fanno quasi tutti i passeggeri su quella tratta veloce e talvolta un po’ spocchiosa, due graziose signorine l’hanno interrotta.
“possiamo lasciarle il volantino dell’iniziativa freccia rosa?” hanno domandato in coro solo a lei, ignorando i tre sconosciuti maschi seduti accanto, di fronte e in diagonale.
“sì, certo, prego” ha risposto lei con quel minimo di diffidenza che fa impegnata ma non puzzona.
“se lo desidera nella carrozza accanto c’è una senologa a disposizione delle passeggere per una visita. è un’iniziativa gratuita per il mese della prevenzione del tumore al seno. noi siamo volontarie”.
hanno sorriso e si sono smaterializzate.
elastigirl ha sfogliato il volantino e ha pensato che, in fondo, perché non sottoporsi una visita utile invece che fingere un lavoro inutile? poi ha guardato quei tre tizi vicino a lei e, in una breve ma intensa regressione di pudica ritrosia prefemminista, si è detta: “ma no, dai, che vergogna, su un treno… e poi chissà cosa pensano questi signori?”
infine si è data dell’idiota, si è alzata dal suo posto e, afferrando con una certa arroganza il volantino, ha dato un ultimo sussiegoso sguardo ai suoi compagni di viaggio che probabilmente nemmeno si erano accorti della sua esistenza e si è diretta verso la carrozza della prevenzione.
la senologa, giovane, sorridente e amabile, stava in uno scompartimento a visitare mentre signore di età varia chiacchieravano nel corridoio, alcune per pubblicizzare l’iniziativa, altre in coda per il controllo.
la visita è stata accurata, l’atmosfera accogliente, i commenti fuori ciarlieri, consapevoli, calorosi.
la civiltà può anche viaggiare in treno.
e comunque, per fortuna, tutto a posto.

17 thoughts on “su un treno

  1. Bello, davvero un’iniziativa azzeccata. In Emilia fanno lo screening annuale per le donne dai 45 ai 50,e ogni anni fino ai 60. Non ne avrei quindi avuto bisogno ma sarei andata a curiosare 🙂

  2. “afferrando con una certa arroganza il volantino, ha dato un ultimo sussiegoso sguardo ai suoi compagni di viaggio che probabilmente nemmeno si erano accorti della sua esistenza “…no,vabbè, sei troppo brava!
    Baci tesoro

  3. Elasti hai fatto bene
    e forse io avrei fatto anche un po’ piu’ casino, giusto per farmi notare dai tre maschioni
    infatti essi hanno di sicuro una madre / figlia / sorella / amica / partner
    e un “hey toh il mese della prevenzione al seno! una visita in treno! perche’ no? tutti dovrebbero fare prevenzione!” lanciato cosi’ facendo finta di niente
    era un altro semino lanciato….
    brava!
    (io pap test tutto ok e mammografia prenotata per 31/10: si, mi “vanto” con tutti, sperando di far venire voglia di sottoporsi a queste seccature tanto tanto utili ed importanti!)

  4. Bell’iniziativa.. 😉 .. e grande Elasti che hai dato un’occhiata sussiegosa ai maschi vicino a te.. chissà se si sarebbero alzati se ci fossero stati dei volontari che davano i volantini per pubblicizzare l’iniziativa sul controllo della prostata nel vagone accanto dove ci si poteva far visitare gratuitamente per un controllo preventivo.. 😄 ☺ 😉

  5. Bella l’iniziativa.
    Peccato che nell’ ospedale della mia città,quando si passa dalla fase screening a quella controlli annuali con mammografia ed ecografia,non ci sia mai la possibilità di fissare appuntamenti in tempi inferiori ai DUE ANNI !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...