Nonsolomamma

il canto delle balene

saranno i suoi 15 anni, le notti trascorse a parlare con la principessa del tennesse (ebbene sì, lei c’è ancora nonostante i 7.600 km che li separano), la pratica assidua del calisthenics, il costante nutrimento della tartaruga addominale, l’incostante impegno sulle lingue morte, pensava lei. perché lo hobbit grande dorme quanto e come un bradipo. si addormenta dopo la scuola, prima di mangiare e anche dopo. sviene stremato sul divano, sul tappeto, alla scrivania. perde i sensi solo ma anche in compagnia. la settimana scorsa, nel pomeriggio, è venuto un suo amico a studiare. elastigirl lo ha invitato a restare a cena. “a me va bene, basta che mi fate dormire mezz’ora prima di mangiare” ha detto lo hobbit. così l’amico si è messo a leggere accanto a lui che russava. non sembrava sorpreso. forse anche lui è narcolettico anche se non si vede.
l’altro giorno a casa, risuonava ovunque un rumore inquietante. “cos’è questa cosa?” ha chiesto elastigirl. “boh. fa impressione però” ha risposto il piccolo. “verrà da fuori, mi fa venire i nervi” ha ipotizzato il medio. “mò, che cacata new age” ha commentato mister i. il ragazzo alla pari si è chiuso in camera sua, forse per non sentirlo.
si sono rassegnati a tenersi nelle orecchie quella suono misterioso, fatto di sciabordii e versi alieni ed echi e rimbombi. poi, a un tratto la musica è cessata e, dopo qualche minuto, i capelli ritti in testa e lo sguardo liquido, lo hobbit grande è emerso dal nulla.
“chi mi ha svegliato?”
“nessuno. non sapevamo nemmeno che fossi in casa”
“chi ha spento il canto delle balene che mi fa dormire alla grandissima?”
“il canto delle balene???”
“sì. è fantastico”
“è quella schifezza che si sentiva prima? sarà finita da sola…” ha azzardato il medio con l’aria colpevole.
“non è possibile. il mio canto delle balene dura dodici ore”.
probabilmente sono le balene il segreto della narcolessia dell’adolescente.

11 risposte a "il canto delle balene"

  1. Mi viene in mente Doris in Nemo…

    Curiosità…domanda da ingegnere.

    Disegnate una croce.
    Sull’asse verticale c’è “quanto chiedete ai figli” (poco in basso, molto in alto), su quello orizzontale quanto date loro (poco a sinistra, molto a destra).
    Ad esempio: chiedo ottimi risultati a scuola e sono molto disponibile per compiti, lezioni ecc. -> In alto a destra; Aiuto molto nei compiti, ma non guardo il risultato -> In alto a sinistra.
    Dove vi mettete?

    1. Non so se riuscirei ad essere obiettiva, perché magari non vedo realmente quanto le chiedo e quanto faccio per aiutarla, convinta di seguirla nel modo giusto potrei essere troppo dura o al contrario esageratamente presente… vado, andiamo, un po’ per tentativi, convinti che il “come” sia altrettanto importante (per esempio come studia e affronta la scuola più che i voti ricevuti). Detto questo, uno schema sarebbe un ottimo modo per farsi un esame di coscienza 😉

    2. Serve una scala di valutazione.
      In base all’età dei bambini bisogna stabilire tutto quello che possiamo chiedere \ dare, e questi valgono 100.
      Poi calcoliamo quanto chiediamo \ diamo, di questi 100, e troviamo dove mettere i punti.
      E’ un mondo difficile.
      😀

  2. Il secondo esempio non dovrebbe essere in basso a destra? 😉
    La tua domanda però innesca subito in me mamma lavoratrice full time il terrore di ricadere nel cluster “in alto a sinistra…

  3. Ho scaricato un’app con i suoni della natura, tipo “pioggia nel bosco scandinavo” ma non mi ispira molto. So che però esistono care sveglie per addormentarsi i risvegliarsi con i suoni della natura. Su YouTube si trovano un sacco di suoni e musiche per vari scopi: per lo studio, per la meditazione, per rilassarsi. Inclusa la versione per i gatti! A volte metto il rumore bianco, altre vado su purr.li e creo delle fusa di gatto secondo io mio gusto. Puoi anche inserire miagolii a piacere!

  4. Ahahah anche mio marito dorme con il canto delle balene e la prima volta che l’ho sentito l’ho trovato abbastanza inquietante:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.