Nonsolomamma

un problema da risolvere

“mamma, ho un problema”
“dimmi, hobbit piccolo”
“c’è una bambina, in cortile, a scuola…”
“e?”
“e mi guarda”
“be’, non c’è niente di male. la conosci?”
“no, ma mi guarda sempre, all’intervallo, in cortile”
“sai come si chiama?”
“no. ma so che è di prima B. e mi guarda”
“e tu cosa fai, quando lei ti guarda?”
“sto lì. secondo te cosa devo fare per risolvere questo problema?”
“innanzi tutto, non mi sembra un problema. comunque, secondo me, dipende da come ti senti quando lei ti guarda…”
“mpf”
“se ti fa piacere, sorridile e magari invitala a giocare”
“nemmeno per sogno”
“se non te ne importa niente, ignorala”
“non riesco a ignorarla”
“be’, allora, se ti dà fastidio che ti guardi, chiedile perché lo fa”
“gliel’ho già chiesto”
“e lei?”
“lei mi ha detto:’non sono io che ti guardo. sei tu che mi guardi’…”
“ed è vero che la guardi pure tu?”
“a volte… per spiarla”
“e quando la spii cosa vedi e cosa pensi?”
“penso che è veramente un grande problema questo. e in qualche modo bisogna risolverlo”.

12 thoughts on “un problema da risolvere

  1. se la ricorda ancora gangnam style? Potrebbe improvvisare un balletto, prendendo due piccioni con una fava: azzerare l’imbarazzo e farla cadere ai suoi piedi. E se non apprezza la sua performance, beh… non era destino 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...