Nonsolomamma

sembrare normali

“madre, chi c’è stasera a cena?” “ci siamo noi… i tuoi fratelli, il ragazzo alla pari aspirante economista marxista e io…  perché me lo chiedi?” “perché ho invitato lei” “lei chi?” “dai, lei!” “ah! la 2002, come dici tu, femminista, lettrice, amante di serie norvegesi in lingua originale? quella che ti sta portando al lato…… Continue reading sembrare normali

Nonsolomamma

aulicismi

due settimane fa, circa. “madre, devo raccontarti!” “raccontami, hobbit grande” “ho conosciuto una… non puoi capire” “una ragazza? della tua età?” “sì, cioè, no. è una 2002. sai che io ho un debole per le 2002” “bello definire una ragazza in base all’anno di nascita… conoscevo un tizio che aveva un allevamento di cavalli. faceva…… Continue reading aulicismi

Nonsolomamma

24+2+1

il 27 luglio del 1994 elastigirl e mister i, alla fermata di autobus londinese in una sera di pioggia, si baciarono per la prima volta. da allora sono successe moltissime cose, per la maggior parte belle. forse una delle migliori è proprio che sono ancora qui a celebrare quel giorno che si fa sempre più…… Continue reading 24+2+1

Nonsolomamma

un pacco di pasta corta e un’idea, please

la principessa del tennessee, lieve ed eterea come il suo rango impone, si è materializzata domenica scorsa nella città di A, per le due settimane più attese della storia del campo estivo great books. lo hobbit grande l’ha accolta con disinvolta compostezza, fatta eccezione per i capelli gialli da rocker norvegese esistenzialista. elastigirl e sneddu…… Continue reading un pacco di pasta corta e un’idea, please

Nonsolomamma

sgrunt bof sigh

“pronto? ciao! come stai?” “sgrunt” “tu e la nonna siete già sul pullman per milano?” “bof” “sei contento di questi giorni a aix en provence con la principessa del tennessee” “sigh” “sei molto triste?” “sgrenk” “be’, ma rivedrete al campo estivo great books tra poco. quando arriva lei? tra due settimane, no?” “glomm” “a che…… Continue reading sgrunt bof sigh

Nonsolomamma

the young stalker

a nashville, tennessee, viveva una principessa con la sua mamma e il suo papà. non si sa dove abitassero ma vogliamo immaginarli in un castello, sempre che a nashville, tennessee, esistano castelli, circondati dall’affetto della famiglia allargata, dalla compagnia degli amici e dalla deferenza dei sudditi. solitamente i genitori vogliono il meglio per i loro…… Continue reading the young stalker