Nonsolomamma

giovedì ore 16

scenario 1. “buongiorno, signora elasti” “buongiorno signor ortopedico” “sto guardando la radiografia del suo astragalo…” “e…” “e non ci siamo! è più rotto di prima!” “ma come???” “sì. lei evidentemente ha commesso imprudenze, ha fatto la furba, non ha preso abbastanza seriamente la frattura. guardi che una frattura è una frattura!” “sì, certo, lo so,…… Continue reading giovedì ore 16

Nonsolomamma

scelte

poter scegliere è un gran bel privilegio e una enorme responsabilità. talmente enorme che talvolta vorresti che qualcuno lo facesse per te. qualcuno che sa, qualcuno che ti vuole bene e desidera il meglio per te, qualcuno che conosce un orizzonte che tu non riesci a vedere. elastigirl si è di colpo ritrovata in un…… Continue reading scelte

Nonsolomamma

ansie

ieri pomeriggio, a milano, era stranamente primavera. ore 18,00 “eliza, sei stata tutto il giorno a casa, secondo me dovresti farti un giro. c’è anche il blocco del traffico. se esci sei contenta, credo” “mmmhhh… non so. forse. tu dici? stiamo così bene a casa…” “fai come vuoi ma è talmente bello fuori. potresti andare…… Continue reading ansie

Nonsolomamma

telefonate

“pronto, elasti?” “sì, sono io” “ciao, elasti. chiamo dalla segreteria del settimanale con cui collabori da lontano – ché in redazione non ci vieni mai, del resto non ne hai alcun motivo – da poco più di tre anni. come stai?” “ciao… bene, grazie. che piacere sentirti. come va lì da voi?” “bene. posso passarti…… Continue reading telefonate

Nonsolomamma

eredi?

era lo scorso giugno e aveva detto sì senza nemmeno pensarci. si era brevemente consultata con mister incredible che era d’accordo, ma tanto lei aveva già deciso. le era sembrata un’occasione bellissima per dare un senso più alto al suo lavoro, per mettersi in gioco, per fare qualcosa, per vedere un mondo ignoto. erano tre…… Continue reading eredi?

Nonsolomamma

the cellar che poi sarebbe la cantina

“se le sirene suonano così: uahooooo uahoooo, bisogna correre in cantina”, aveva detto mason, il capo del dipartimento di economia della città di A, prospettando la perturbazione che, di lì a poche ore, avrebbe spazzato via il massachusetts e l’ohio, transitando dalla pennsylvania e dallo stato di new york. “pensi che la nostra casa reggerà?…… Continue reading the cellar che poi sarebbe la cantina

Nonsolomamma

spiragli

domenica sera, alla partenza per londra di mister incredible, la prima da quando nonno A è scivolato nel sonno per poi andarsene lieve, come aveva vissuto. “dici che ce la farò ora che parti e resto con gli hobbit?” “ce la farai benissimo, elasti” “non so. a volte ho l’impressione di non essere ancora pronta…… Continue reading spiragli