Nonsolomamma

ciao memé

“lei ha i superpoteri”, dicevano gli hobbit, con l’ineluttabilità delle dichiarazioni lapidarie. lei era minuta e camminava fiera sui suoi tacchi perché, diceva, i suoi piedi avevano proprio quella forma lì, del tacco otto, o forse dodici. aveva uno sguardo penetrante, indomito e curioso che, con il tempo, si era fatto morbido e liquido. era rigorosa…… Continue reading ciao memé

Nonsolomamma

dove sei?

ehi, ciao. qualche giorno fa ho pranzato con una mia amica. un’amica cara, che mi vuole bene e a cui voglio bene. l’avevi anche vista una volta. ti era piaciuta. insomma, eravamo a pranzo, lei ed io. a chiacchierare di noi, dei figli, del lavoro, degli amori, della vita, dei nostri progetti e dei nostri…… Continue reading dove sei?

Nonsolomamma

25 maggio

un tempo il 25 maggio era un giorno fantastico, una meta, un respiro di sollievo, un passo dalla felicità. a volte, ai tempi del liceo, elastigirl e la sua amica kappa, per celebrare questa data di sole, non solo meteorologico, saltavano di nascosto la scuola e prendevano un treno per la liguria, destinazione camogli. compravano…… Continue reading 25 maggio

Nonsolomamma

serit arbores, quae alteri saeclo prosint

hanno detto che era gentile, empatico, ironico, irriverente, lieve, curioso, attento, democratico, appassionato, autorevole, carismatico, aperto, garbato, coraggioso. hanno detto che era un gentiluomo, che portava un loden verde che è un cappotto noioso anche se lui noioso non era per niente. che si sedeva sulla cattedra e ascoltava. che sapeva scomporre e comporre le…… Continue reading serit arbores, quae alteri saeclo prosint

Nonsolomamma

sorridi

l’anno scorso elastigirl fece un corso di scrittura creativa con una maestra, di cui si innamorò, che dispensava consigli di vita e perle di saggezza, ancor più che di scrittura. un giorno questa maestra chiese alla classe: “perché scrivete?” perché non posso farne a meno. perché ne ho voglia. perché è il mio modo di…… Continue reading sorridi