Nonsolomamma

transfert

“sono diventato molto amico di nino, a scuola” “bene, hobbit piccolo, detto sneddu. se ti fa piacere lo invitiamo a casa a giocare un pomeriggio” “non so. magari… parliamo molto, io e nino” “è una cosa bella parlare con gli amici. non credi?” “sì. anche se noi parliamo sempre della stessa cosa” “di cosa?” “delle…… Continue reading transfert

Nonsolomamma

maschia psicologia

“ci sono bambine simpatiche nella tua classe, hobbit piccolo detto sneddu?” “no, mi fanno tutte schifo” “che esagerato. non è possibile!” “la domanda è mal posta, mamma. lascia fare a me” “prego, hobbit grande” “sneddu, ascoltami! immagina una terrificante invasione di zombie” “immaginata” “immagina che circondino la tua scuola e minaccino di uccidervi tutti” “immaginato”…… Continue reading maschia psicologia

Nonsolomamma

stigma

“mi sono reso conto adesso che non ho fatto dei compiti delle vacanze” “eddai, hobbit di mezzo! non è possibile che tu sia così stordito, sempre!” “non è colpa mia! ho dimenticato un libro a milano. come facevo a fare i compiti sul quel libro se non ce l’avevo, quando ero a bari. eh? eh? come…… Continue reading stigma

Nonsolomamma

sfrenata consapevolezza di sé

“oggi le femmine a scuola hanno avuto un’idea” “che idea?” “l’idea di fare la classifica dei maschi più carini della classe” “ah. una cosa nuova…” “potevano votare tutti. però solo per i maschi perché, appunto, era la classifica dei maschi” “chiaro. e come è andata?” “benissimo! ho avuto dieci voti. più di tutti!” “accidenti. complimenti”…… Continue reading sfrenata consapevolezza di sé

Nonsolomamma

come sto?

tornando dal campo estivo naturalista della città di A con lo hobbit di mezzo e il piccolo (il grande, nel suo ruolo di junior counselor, deve passare l’aspirapolvere, riordinare, pulire i bagni e quindi torna da solo, più tardi), elastigirl, rimasta senza latte, si è fermata alla cooperativa che promuove il consumo di prodotti locali,…… Continue reading come sto?