Nonsolomamma

perversioni

domattina elastigirl andrà a roma, dove starà ben tre giorni, da sola. farà cose, andrà alla radio che è un luogo magico, rivedrà due amiche care e dei cognati simpatici, incontrerà persone conosciute e sconosciute, e probabilmente si divertirà molto. perché, a volte, anche se non sempre, ci sono impegni lavorativi appassionanti come una vacanza,…… Continua a leggere perversioni

Nonsolomamma

ehi tu

ehi tu, sì, dico a te che fai l'indifferente, che hai tanti capelli e gli occhi grandi, che quando mi vedi spalanchi la bocca, come per divorarmi con i tuoi cinque denti. che mangi la pappa per cinque bambini e fai la cacca per tre adulti, provocando un certo disagio tra le maestre dell'asilo nido.…… Continua a leggere ehi tu

Nonsolomamma

giorno uno

ore 1,00 mister incredible arriva da londra. cerca di entrare in silenzio ma non ci riesce. ore 3,00 il microbbit si sveglia. tetta-latte e si riaddormenta. ore 6,10 il microbbit si sveglia. e non si riaddormenta più. ore 6,55 suona la sveglia. e quattro quinti dell’elasti-famiglia sono già svegli, alcuni loro malgrado. ore 8,00 elastigirl…… Continua a leggere giorno uno

Nonsolomamma

privilegi

elastigirl aveva sempre ritenuto che le madri che partono con i figli alla chiusura delle scuole in giugno e rientrano in settembre, alla riapertura, fossero delle privilegiate. le immaginava mangiare cioccolato in vetta a una montagna, con i piedi a mollo in un ruscello cristallino, stanche ma felici dopo una salutare camminata sciogli-cellulite, tra bambini…… Continua a leggere privilegi

Nonsolomamma

ehi tu

ehi tu, piccoletto. sì, proprio tu, che stai seduto sul prato e ti dai un sacco di arie, che accarezzi l’erba e vorresti mangiarla, che ridi e sorridi, che mi sembri felice e io di più non potrei chiedere. che sei paziente e tollerante e passi ore a studiare uno straccio, un mestolo e la…… Continua a leggere ehi tu

Nonsolomamma

troppo

il microbbit ha quattro mesi e un po’. con gli altri due hobbit elastigirl aveva aspettato che compissero cinque mesi e un po’ e poi, alternando sollievo e strazio, era tornata a lavorare. in entrambi i casi era fine settembre-inizio ottobre. uscire dal guscio e ricominciare a vivere come tutti gli altri con l’inizio dell’anno…… Continua a leggere troppo